Arredamento

Piano Cottura ad Induzione

Piano cottura ad induzione è cosi sconosciuto?
Non proprio, negli ultimi anni si è fatto un gran parlare di questo tipo di piano cottura, efficiente, pratico nella pulizia, il sogno di tanti di noi…

piani-cottura-induzione-gaggenau-Trento-Arredamenti-Roma

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ma oggi vorrei parlarvene, come capirete presto, portando  la vostra attenzione su alcuni aspetti molto importanti e purtroppo ai più sconosciuti.

Farò un passo indietro distinguendo tra i diversi sistemi di cottura elettrici per capire meglio la problematica.

I piani radianti e alogeni non sono così convenienti come si potrebbe pensare, perché il loro rendimento termico (45-60% circa), pur essendo superiore al gas, è lontanissimo dall’efficienza assicurata dalla tecnologia a induzione. Il piano radiante ha una resistenza elettrica sotto la superficie di vetroceramica. Il calore generato dalla resistenza scalda il pentolame per trasmissione, cioè dopo aver scaldato il piano. Per l’alogeno il funzionamento è simile: al posto della resistenza, però, c’è una potente lampada a infrarossi.

In entrambi i casi, lo spreco di energia è abbastanza consistente, perché la vetroceramica trattiene molto calore.

Con il sistema a induzione, invece, il rendimento è altissimo, nell’ordine del 90%, mentre ricordiamo che il gas arriva intorno al 40% a causa dell’elevata dispersione termica: buona parte del calore sprigionato dalla fiamma finisce nell’ambiente

Il segreto dell’induzione sta nelle bobine poste sotto il piano di vetroceramica. Le bobine alimentate dall’energia elettrica, infatti, generano un campo magnetico che si trasferisce direttamente alle pentole, scaldandole. Il calore quindi si concentra sul recipiente usato per cucinare

Risultati immagini per www.storegruppolube.it/piani-cottura/

Ed è qui il punto che vorrei far notare. I vapori umidi non avendo l’ausilio della dispersione del calore presente nei classici piani di cottura a gas, non riescono a salire facilmente verso la cappa che, nonostante possa avere una elevata portata di aspirazione, fatica ad asportare quanto derivante dalla zona cottura.

Quindi, induzione no?

Alcuni dei marchi più importanti, si stanno attrezzando per inserire sul mercato un depuratore da incasso specifico per poter ovviare a questa problematica, mentre, per quanto riguarda la libera istallazione o la meglio definita cappa d’arredo c’è  sul mercato una cappa in grado di ovviare a questa problematica.

Pertanto consigliamo prima di acquistare una cucina con piano cottura ad induzione di affidarsi ai consigli di personale in grado di guidarvi nella scelta degli  elettrodomestici appropriati.

Diversamente nel caso in cui si disponga del Piano cottura ad induzione, consigliamo la massima cura nell’utilizzo dello stesso per limitare l’eccesso dei vapori, avere cura di asciugare le parti umide in eccesso che si poseranno negli elementi vicini (pensili adiacenti alla cappa e piano di lavoro).

Interessante? allora condividi